Geotermia, vittoria dei Comuni toscani: tornano gli incentivi - ANCI Toscana

19 Lug

Geotermia, vittoria dei Comuni toscani: tornano gli incentivi

Dopo una lunga battaglia, a Roma l'incontro risolutivo insieme alla Regione 

Finalmente, dopo una lunga battaglia condivisa con la Regione e Anci Toscana, i Comuni geotermici hanno vinto la loro battaglia. Ieri, dopo l’incontro al Ministero dello sviluppo economico con il sottosegretario Davide Crippa, è stato confermato che la geotermia all'interno dello schema di decreto Fer2, che finanzia le fonti rinnovabili innovative. La geotermia, quindi, come tale potrà essere incentivata. Ma non è tutto. Come spiega l’assessore regionale Federica Fratoni, “viene assunta la legge regionale della Toscana come punto di riferimento, soprattutto per quanto riguarda i parametri ambientali ed i limiti delle emissioni che garantiscono l'adozione delle  migliori tecnologie disponibili”. "Registro con favore - prosegue l'assessore - l'apertura  fatta dal sottosegretario Crippa, che riconosce la proposta della Toscana come uno strumento concreto e di prospettiva. Adesso prosegue l'impegno della Regione, insieme ai Comuni, per garantire uno sviluppo sostenibile e la piena occupazione, realizzare gli investimenti necessari ai rifacimenti delle centrali in un'ottica di miglioramento ambientale".

Per arrivare a questo positivo risultato, Anci Toscana con il presidente Matteo Biffoni si era mobilitata, dando voce ai 16 Comuni geotermici della Toscana: Abbadia San Salvatore, Arcidosso, Castel del Piano, Castelnuovo Val di Cecina, Chiusdino, Montecatini Val di Cecina, Monterotondo Marittimo, Monteverdi Marittimo, Montieri, Piancastagnaio, Pomarance, Radicofani, Radicondoli, Roccalbegna, San Casciano dei Bagni, Santa Fiora.  Escludere la geotermia dalla linea di finanziamento del governo avrebbe avuto ricadute pesantissime sui territori e l'occupazione; l’impegno comune deve essere ora quello di sfruttare le risorse geotermiche. con il massimo rispetto della mitigazione dell’impatto ambientale, così copme prevede la legge regionale.

 

Contatti

    • TEL +39 055 2477490
    • FAX +39 055 2260538
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    • Mappa del sito
    • Viale Giovine Italia 17 50122 FI
    • Sede legale/operativa Viale Giovine Italia 17
    • Sede operativa Via Giovanni Pascoli 8 - Pisa